Crema: si erano verificate delle polmoniti a Giugno, sospetto “Covid light”

0
330

Nell’ultimo periodo a Crema, si sono verificati una serie di casi di polmoniti anomale, di conseguenza sono stati effettuati più tamponi rispetto alle ultime settimane. Per questo motivo si è verificato innalzamento del livello di guardia nell’ospedale di Crema a causa del numero di polmoniti non molto solito.

Maurizio Borghetti, radiologo dell’ospedale di Crema, ha scoperto che le polmoniti si sono iniziate a verificare già dal mese di Giugno, motivo per cui ha fatto questa segnalazione alla direzione sanitaria, in circa 10 giorni, all’ospedale erano arrivati circa 15 casi di polmonite, nel mese di Giugno, il numero è poi aumentato nelle settimane successive.

Ciò che risulta essere insolito, è che di tutte le persone arrivate in ospedale con la polmonite, a cui ovviamente è stato fatto il tampone, nessuno è risultato positivo al Covid, si trattava di polmoniti monofocali e nessuno dei pazienti era in condizioni gravi. Dunque, non è stato possibile dare un allarme da coronavirus di ritorno.

Fortunatamente già dall’inizio di luglio questi avvenimenti non sono più capitati. Ad oggi si parla di un presunto “Covid light“, delle polmoniti leggere, ma con tampone negativo al virus.