Omicidio Vannini: i genitori del ragazzo sperano nella verità di Viola

0
317

Mamma Marina distrutta per la perdita di suo figlio, chiede giustizia, ad oggi sembrava non arrivare mai una buona notizia, ma lei non si è mai abbattuta, ha continuato a lottare per far ottenere giustizia a su figlio. I genitori del ragazzo ripongono speranza della versione di Viola Giorgini, che all’epoca dei fatti, era la fidanzata di Federico Ciontoli, figlio di Antonio Ciontoli.

La ragazza si trovava quella sera nella stessa casa dove è avvenuto l’omicidio di Marco, dopo esser stato colpito con un colpo di arma da fuoco. La madre di Marco è speranzosa, crede che Viola, questa volta, sentita come testimone, troverà il coraggio di raccontare cosa realmente è successo a suo figlio quella notte.

E’ iniziato l’8 Luglio il processo d’appello Bis per la morte di Marco Vannini, si continua assolutamente la ricerca della verità, per capire cosa sia realmente successo nell’abitazione dei Ciontoli. Si cercano delle risposte alle numerose domande che si pongono i genitori di Marco e non solo, anche tutte le persone che hanno seguito la vicenda. Chi ha sparato e perché? Perché i soccorsi sono stati richiesti in un secondo momento? Marco si poteva salvare? Nel mirino dei giudici è ancora la famiglia Ciontoli.

Ieri è stato ascoltato Federico Ciontoli che in aula si è detto impaurito e sconvolto da quello che è successo.

La speranza della famiglia Vannini è che Viola, questa volta sotto giuramento, dica realmente quello che è successo nella casa.